Scambi UE e UK: pubblicazione del “Rules of origin: special rules for determining non-preferential origin” da parte del governo UK

Nell’ambito del commercio internazionale, le regole di origine non preferenziale applicabili ai prodotti sono quelle adottate nel Paese in cui tali prodotti vengono importati. Pertanto, negli scambi tra UE e UK, le merci UE spedite in UK sono tenute a rispettare le regole UK.

Le regole di origine non preferenziale UK sono riportate nel Taxation (Cross-Border Trade) Act 2018 il quale, ai paragrafi 1-8, identifica i principi di attribuzione dell’origine non preferenziale delle merci.

Al paragrafo 6, invece, l’Act prevede che sia il Treasury ad emanare le regole, analogamente a quanto fatto dalla UE con l’Allegato 22-01.

Le regole UK sono state effettivamente pubblicate nel febbraio del 2019, ma ritirate il 25 settembre dell’anno successivo.

Il 16 dicembre 2020, il governo britannico ha nuovamente pubblicato sul proprio sito il “Rules of Origin: Special Rules for Determining Non-Preferential Origin” (versione 1.0 datata al 7 dicembre 2020) con le regole specifiche in vigore oggi, determinanti per l’indicazione Made in Italy dei prodotti delle imprese italiane.